Perrenland

Stato del Nord-Ovest delimitato dal Lago Quag e dal massiccio montuoso delle Yatils, le Perrenlands sono divise in otto cantoni.

La regione è divisa ed amministrata in cantoni indipendenti, ed è popolata per lo piu da umani flan, anche se a valle, soprattutto verso la capitale, l'influenza Oeridian della breve conquista da parte dell'Impero Aerdy è decisamente chiara, con le loro grandi strade, e le costruzioni monumentali dall'architettura grandiosa. I monti che circondano le valli delle Perrenland poi ospitano diverse decine di fortezze naniche, e i nani stessi costituiscono quasi il dieci per cento della popolazione.
Le Perrenlands sono mal viste dagli stati civilizzati delle Flanaess per la neutralità verso Iuz durante le Guerre di Greyhawk. Tra i suoi nemici piu feroci, si annoverano i Cavalieri del Cervo e i Nomadi della Tigre.
Ci sono ipotesi di un nuovo cantone nelle Sepia Uplands, se si riuscissero a liberare dal pesante brigantaggio che le domina.

La religione nazionale, semi-ufficiale, è quella della Vecchia Fede o "Old Kerk". Si tratta di un pantheon ristretto di divinità Flan, alcune relativamente giovani (Vathris e Mayaheine diventarono parte dell'Old Kerk solo dopo le Guerre), alcune antichissime (Beory, Pelor, Nerull, Rao). La preghiera di queste otto divinità avviene di solito contemporaneamente, anche se sono presenti cappelle e piccoli santuari dedicati alle singole divinità sparse per tutte le Perrenland (Nerull viene placato con offerte prima di avventurarsi in luogi bui o gelidi, o per proteggere importanti segreti, Berei per propiziare un buon raccolto ecc.). Ad Exag, a nord-ovest delle Perrenlad, vengono adorati dei antichi conosciuti come Costruttori, probabilmente potenti entità extraplanari provenienti dal piano elementale della Terra.
I Perrenlander sono estremamente legati alle tradizioni, e la loro stessa religione ha un impronta fortemente naturalistica, rispetto alle varianti presenti nel resto delle Flanaess. Oltre agli dei, vengono adorati e propiziati anche gli spiriti degli antenati. Gli anziani vengono tenuti in grande considerazione nei villaggi, e le teste mummificate dei patriarchi spesso adornano alcune case nelle montagne, dove l'influenza Aerdy è stata minima, perchè possano suggerire e consigliare nel sonno i loro discendenti anche dopo morti. Parte integrante della tradizione sono anche le famose guerre tra clan, che spesso sfociano in feudi di sangue. Questa tradizione ha priorità assoluta su qualsiasi precetto religioso o editto.

La nazione esporta pesce pescato nei suoi numerosi fiumi che scorrono giu dai monti, e formaggi, prodotti dal latte delle numerose mucche per cui le Perrenland sono famose. Le Perrenland, assieme a Ket, sono i maggiori esportatori di rame delle Flanaess. Ma la loro risorsa primaria è quella delle fortissime truppe mercenarie, tradizionalmente armate di balestra e armi lunghe. Quasi tutte le nazioni delle Flanaess hanno utilizzato truppe mercenarie di Perrenland nei secoli, per la loro fama di inflessibilità e stoicismo. Durante le guerre però, le Perrenland decisero di rimanere neutrali, e nessuno aiuto venne dato ad alcuna nazione. Il vecchio Voorman (una sorta di Re o capo del consiglio) delle Perrenland, fu aspramente criticato dalla nazione per il patto di non belligeranza che fu stretto con Iuz. I Perrenlander, storicamente indipendenti, non avevano dimenticato le ferite lasciate da Iggwilv e dal suo esercito di demoni solo cento anni prima, e lo costrinsero a lasciare la carica. Le voci che danno Iggvilv come possibile madre naturale di Iuz, hanno aggravato la situazione. Lord Franz, il vecchio voormann delle Perrenalnd, è stato recentemente deposto per aver fornito neutralità e addirittura offerto mercenari a Iuz, con trattative segrete. Il voormann eletto successivamente fu Karenin.
L'intero traffico mercantile con il Sud avviene tramite il fiume Velverdyva, e in parte con Ket apptraverso il passo conosciuto come la Wyrmtrail. A nord i Perrenlander commerciano con in Nomadi del Lupo, attraverso il lago Quag. Illago ghiaccia però in inverno ed è necessario spostare le merci attraverso robuste navi rompighiaccio. Ci sono tre strade principali che attraversano le Perrenland, costruite dall'Impero Aerdy (o meglio la nazione di Ferrond che ne faceva parte), la Krestingstrak, la Quag Road e High Gallery

Ai piedi del massiccio montuoso della Yatils, che funge da confine orientale delle Perrenland, c'è una lunga striscia di terra nebbiosa che da secoli tormenta la nazione. Infestata da ienodonti, gnoll e mostruosità ben peggiori, i vapori gelidi delle colline dell'alba sono un luogo di enorme importanza per gli studiosi dell'occulto e delle arti magiche. Nelle sue profondità si trova anche una delle poche "zone evanescenti" conosciute, la Cittadella dell'Alba.
Le Perrenland ospitano anche il clan degli Yragerne, di cui Zagig Yragerne è discendente.
Durante un periodo di forte espansionismo militare 120 anni fa, le Perrenland furono assalite diverse volte da Ket.

Il conio ufficiale delle Perrenland consite nel marco (moneta d'oro) e il grossmark (platino). Di uso piu comune l'hafmark (electrum), kleinmark (argento), pfennig (rame)

Le Perrenland confinano con Ket (attraverso un passo a sud-ovest che taglia le Yatils), Highfolk (attraverso la valle del velverdyva), e i Nomadi del Lupo (attraverso il lago Quag).

Krestible, la città piu meridionale delle Perrenland, fu presa da Ket attorno all'anno 400 CY. Poco prima, nel 375 CY, Krestible si liberò dalla "Relentless Horde" del gran kahan Ogobanuk.
Il governo di Iggwilv fu contrastato principalmente da partigiani appoggiati da una potente cattdrale di San Cuthbert, situata nel cantone di Clatspurgen.

Il gioco tradizionale è il hornussen.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License