Kolber Woodbeard

Guardastrada di Sunndi. Omone enorme e barbuto che proviene dai boschi, amico di Docram Rax.

Descrizione fisica

Descrizione fisica
La prima cosa che si nota di Kolber è la sua mole; è alto 2,10 metri e pesa 150Kg il suo corpo è massiccio e muscoloso, è anche un po’ in carne, il suo addome è adornato da una pancia rotonda e i suoi muscoli sono coperti da uno strato di grasso; nonostante ciò è molto prestate e agile siccome possiede una forza smisurata che compensa il suo peso; spesso gli è capitato di sorprendere ladruncoli snelli che pensavano di batterò in velocità e che sono rimasti sorpresi dalle sue lunghe falcate e dai suoi riflessi fulminei.
Il viso è decisamente largo ed è coperto da una lunga barba che lo fa assomigliare ad un nano, i suoi capelli lunghi e poco curati, spesso li lascia sciolti, entrambe sono castano scuro; i suoi occhi sono piccoli per cui sembrano neri ma ad un attento esame risultano azzurri.
Veste spesso con pratici abiti da viaggiatore, possiede un inseparabile cappotto di pelo per le stagioni invernali che si è fatto da solo e un cappotto di pelle leggera per primavera e autunno, sotto i cappotti o nelle stagioni estive indossa una tunica verde o marrone di fresco lino e pantaloni di canapa un po’ più ruvida ma molto resistente.
Porta sempre una cintura con coltello e scarsella e indossa gli stessi stivaloni di cuoio sia d’inverno che d’estate(i suoi piedoni sono poco raccomandabili); quando viaggia a piedi porta con se un sacco, ma raramente lo riempie di cose che non siano cibo, birra e pentole e attrezzi da cucina.
Per quanto riguarda l’armamento porta sempre con se il suo fidato scudo ovale bordato d’acciaio, e almeno un’arma in asta, in realtà il suo armamento è mutevole, la sua abitudine è quella di lasciare le armi sul cavallo e di portare con se lo scudo un’arma a scelta e una lancia, non riuscirebbe a portare con se tutte le armi che possiede neanche se avesse quattro braccia!

Descrizione psicologica

Kolber è buono, ha un cuore grande quanto le sue dimensioni suggeriscono, è veramente un bonaccione, è simpatico e mattacchione.
È anche molto ingenuo, il suo buon cuore lo porta spesso a fidarsi troppo del prossimo, gli è capitato fin troppe volte di pagare troppo per merci di scarsa qualità o di fare di favori a sconosciuti che poi non si fanno più vedere.
Ultimamente si sta sforzando di attenuare la sua tendenza a fidarsi degli sconosciuti ma sembra che fatichi nell’impresa, il sorriso gli esce spontaneo e continua a commettere gli stessi errori di un tempo, per fortuna ha trovato Docram che spesso parla al posto suo e gli evita di fare figuracce e di rimanere fregato da gente più furba di lui.
Kolber è una persona all’apparenza semplice e un po’ stupida, ma in realtà il suo pensiero è molto profondo, è una persona sensibile e meditativa in grado di capire concetti complessi, addirittura la sua conoscenza tocca il campo della magia, della quale ha una blanda conoscenza, ancora non riesce a canalizzare le forze magiche ma confida che un giorno riuscirà a raggiungere una conoscenza più profonda del suo spirito guida e a utilizzare le energie magiche di cui esso dispone.
In combattimento Kolber è una persona molto attenta, la sua filosofia è questa:
“esiste un arma giusta per ogni situazione, la prima difficoltà del combattimento sta nel scegliere il giusto arnese con cui affrontare l’avversario”
Nonostante sia un valente combattente ritiene futile uccidere se non per estrema necessità, il suo periodo di comunione con la natura gli ha insegnato a rispettare la vita e a considerarla una cosa sacra, anche di fronte ad un brigante tenta sempre di disarmarlo e se risulta incapace di farlo tenta di stordirlo o di farlo fuggire, odia uccidere se non per cacciare.

Arlen

Possiede un cavallo di nome Alern al quale è molto affezionato, è per lui un compagno di viaggio e spesso lo si può sorprendere a parlare con lui; Arlen è un cavallo da guerra enorme e massiccio come il suo padrone, il suo pelo è color caffelatte, ha una lunga criniera e il pelo sugli zoccoli, si è dimostrato in molte occasioni un fidato amico e tra i due c’è un feeling che va al di la del normale rapporto animale padrone, come una reciproca stima.
Arlen porta briglie di cuoio e una pesantissima sella, che fiaccherebbe la schiena a molti cavalli più esili, fissato a questa con fibbie di cuoio si trova una specie di grossa faretra atta a trasportare lance e armi in asta, dall’altro lato si trovano dei ganci atti a sostenere una faretra e una balestra; due capienti sacche da sella pendono a fianco delle cosce e contengono tutto ciò che non trasporta nel sacco.
Spesso Docram lo rimprovera di caricare troppo il cavallo e rendendolo meno manovrabile in caso di combattimento e tutte le volte Kolber risponde che lui non combatte a cavallo se non strettamente necessario, predilige il combattimento appiedato.

Kolber Background

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License